Tariffa di Resistenza: Quando succede?

Home > Gestione Revenue > Tariffa di Resistenza: Quando succede?

Tariffa di Resistenza: Quando succede?

Tariffa di resistenza… ne hai già sentito parlare? Che cos’è e quando si può verificare? Vale sempre e solo per le strutture alberghiere o può capitare anche per le strutture extralberghiere?

L’idea di questo post dedicato proprio alla gestione dei prezzi e relativi supplementi mi è venuta perchè capita periodicamente di ricevere richieste di aumentare le tariffe giornaliere e relativi supplementi ma… c’è però un ma! Ovvero, possono esserci delle situazioni c.d. controproducenti, ovvero il potenziale cliente magicamente non è più interessato alla nostra struttura ma in base al proprio budget volge il suo sguardo altrove.

Partiamo dalla definizione: per tariffa di resistenza si intende quella tariffa oltre la quale la vendita si ferma. Non necessariamente ricompresa tra euro 99-199 ma per ogni struttura c’è una soglia da non superare o se si fa la prova, si resta scottati!

Valutiamo allora alcune caratteristiche da non sottovalutare quando si pensa di aumentare le proprie tariffe giornaliere ed extra vari… a questo proposito, dedicai in passato un post-promemoria relativo proprio al calcolo dei supplementi

Invero questo è un discorso che vale non solo per le strutture alberghiere ma naturalmente interessa anche le strutture extralberghiere che possono essere molto diversificate ma che in comune hanno lo stesso mood, ovvero lavorare bene e sodo, mantenere un buon rapporto qualità-prezzo, non smettere di adeguare l’offerta alla domanda (che ci guida quotidianamente nelle scelte) ma allo stesso tempo guardarsi anche attorno.

Quando si lavora per una struttura medio-piccola, si tende spesso a risparmiare sugli strumenti tecnologici…ma questo non significa che non si possa comunque crearsi uno storico manualmente, utilizzando un modulo Excel, indicando i dettagli delle nostre prenotazioni, il nostro cliente ideale, la tempistica di vendita, la tariffa di vendita, la booking window (per capire con quanto anticipo riceviamo prenotazioni), la nostra percentuale di cancellazioni, le nostre tariffe diversificate per stagione ed extra applicabili.

Ebbene, se farai una valutazione di tutto questo potrai meglio realizzare che aumentando oltre la tua soglia ideale il prezzo di vendita, ne riceverai una diminuzione dei ricavi… ovvero l’esatto contrario ti quanto ti eri proposto di ottenere.

E la vostra esperienza? Hai già analizzato il tuo cliente target e tariffa di resistenza?

Luisa Rellini
Follow me

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hospitality Travel & Tourism News