Cosa vedere e come muoversi all’isola d’Elba: tutti i consigli per visitare al meglio i vari luoghi

Home > Vacanze italiane > Cosa vedere e come muoversi all’isola d’Elba: tutti i consigli per visitare al meglio i vari luoghi

Cosa vedere e come muoversi all’isola d’Elba: tutti i consigli per visitare al meglio i vari luoghi

L’isola d’Elba è una delle destinazioni più ricercate per le vacanze estive e non solo. Questa piccola meraviglia dell’Arcipelago Toscano accoglie ogni anno migliaia di visitatori da ogni parte d’Italia e del mondo. Se anche tu sei tra questi e hai in mente di esplorare l’isola, eccoti qualche consiglio su come arrivare, come muoverti e cosa visitare all’Elba.

Visitare l’Elba: come arrivare e come spostarsi sull’isola

Se stai organizzando il tuo viaggio all’isola d’Elba, la prima cosa che dovrai fare è innanzitutto prenotare un traghetto che risponda meticolosamente alle tue necessità. Puoi trovare orari e offerte su questo sito e scegliere di conseguenza l’opzione che fa più al caso tuo. Dopodiché dovrai anche pensare a come spostarti una volta sull’isola per raggiungere tutte le tappe che vorrai includere nel tuo itinerario di viaggio.

In sostanza, hai diversi modi per muoverti all’isola d’Elba:

  • in auto, moto o camper. Questa è sicuramente la soluzione più semplice e vantaggiosa se vuoi avere tutta la libertà di spostarti come e quando preferisci e di decidere le tappe da fare anche in itinere. Noleggiando uno di questi mezzi puoi raggiungere tutti i principali centri abitati dell’isola e passare da una costa all’altra nel giro di una o due ore. Volendo, puoi anche scegliere di imbarcare sul traghetto il tuo veicolo personale e risparmiare;
  • in autobus. L’isola d’Elba ha un sistema di trasporti pubblici abbastanza attivo, specie nel periodo estivo, per cui se non vuoi partire con l’auto e neppure noleggiarne una, puoi sempre contare sulle diverse reti di autobus che collegano le varie città più importanti;
  • in bicicletta. Sei particolarmente in forma? Allora puoi anche spingerti alla scoperta dell’isola d’Elba sulle due ruote, pedalando da un capo all’altro.

Cosa visitare sull’isola d’Elba: le tappe da includere assolutamente

Una volta che hai deciso come vorrai spostarti sull’isola, puoi pensare a quali attrazioni e località vedere, tenendo conto delle tempistiche soprattutto se hai optato per viaggiare con i mezzi pubblici o in bicicletta.

Ricorda: qualsiasi sarà il mezzo che prediligerai, provvedi sempre e comunque a organizzarti in anticipo. Detto questo, eccoti alcune delle tappe che non possono mancare in un itinerario di viaggio all’Elba.

Portoferraio

Una volta all’Elba la prima città che incontrerai sarà Portoferraio, dove fermano i traghetti. Questa è la città dove approdò Napoleone Bonaparte e dove potrai quindi trovare diverse attrazioni legate proprio a questo personaggio.

Marciana

Questo è il borgo più antico dell’isola. La sua storia è racchiusa principalmente nel Museo Archeologico della città, dove potrai trovare diversi reperti che vanno dal Paleolitico al Medioevo.

Capoliveri

Un’altra delle tappe da includere assolutamente è poi Capoliveri, una città la cui storia è legata con l’estrazione dei minerali. Qui, infatti, puoi visitare le miniere di Monte Calamita, uno dei siti di archeologia industriale più interessanti della zona.

Le spiagge dell’isola d’Elba

Infine, qualsiasi viaggio all’isola d’Elba non può non includere una fermata a ogni spiaggia meravigliosa che qui puoi trovare. Tra le più belle, segnati in wish-list la spiaggia di Fetovaia a Campo nell’Elba, la spiaggia di Lacona a Capoliveri, le spiagge di Sansone e della Bidola a Portoferraio, e quella della Paolina nei pressi di Marciana.

Luisa Rellini
Follow me

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hospitality Travel & Tourism News