Aprire un Bed & Breakfast : quali sono le caratteristiche?

Quali sono le caratteristiche per poter aprire un bed and breakfast?

Ma prima di iniziare il discorso, partiamo dalla definizione di strutture ricettive alberghiere e paralberghiere :

Il D.Lgs. 79/2011, entrato in vigore il 21/06/2011, ha provveduto al riordino della disciplina in tema di strutture ricettive.
Si distingue fra :
1) strutture ricettive alberghiere e paralberghiere; 
2) strutture ricettive extralberghiere; 
3) strutture ricettive all’aperto; 
4) strutture ricettive di mero supporto.

Per attività ricettiva si intende l’attività diretta alla produzione di servizi per l’ospitalità esercitata nelle strutture ricettive. Nell’ambito dell’attività ricettiva  rientra altresì la somministrazione di alimenti e bevande alle persone alloggiate, ai loro ospiti ed a coloro che sono ospitati nella struttura ricettiva in occasione di manifestazioni e convegni organizzati, nonchè la fornitura di giornali, riviste, pellicole per uso fotografico e di registrazione audiovisiva o strumenti informatici, cartoline e francobolli alle persone alloggiate.
Inoltre nella licenza di esercizio di attività ricettiva è ricompresa anche quella per la somministrazione di alimenti e bevande per le persone non alloggiate nella struttura.
Sono strutture ricettive alberghiere e paralberghiere:

  1. gli alberghi;
  2. i motels;
  3. i villaggi-albergo;
  4. le residenze turistico alberghiere;
  5. gli alberghi diffusi;
  6. le residenze d’epoca alberghiere;
  7. i bed and breakfast organizzati in forma imprenditoriale;
  8. le residenze della salute – beauty farm;
  9. ogni altra struttura turistico-ricettiva che presenti elementi ricollegabili a uno o più delle precedenti categorie.

 

  • Gli alberghi  sono esercizi ricettivi aperti al pubblico, a gestione unitaria, che forniscono alloggio, eventualmente vitto ed altri servizi accessori, secondo quanto previsto dall’articolo 8, comma 2, in camere ubicate in uno o piu’ stabili o in parti di stabile.
  • I motels sono alberghi particolarmente attrezzati per la sosta e l’assistenza delle autovetture o delle imbarcazioni, che assicurano alle stesse servizi di riparazione e di rifornimento di carburanti.
  • I villaggi albergo sono gli esercizi dotati dei requisiti propri degli alberghi e/o degli alberghi residenziali, caratterizzati dalla centralizzazione dei servizi in funzione di più stabili facenti parte di uno stesso complesso e inseriti in area attrezzata per il soggiorno e lo svago della clientela.
  • Le residenze turistico alberghiere (o alberghi residenziali), sono esercizi ricettivi aperti al pubblico, a gestione unitaria, ubicate in uno o più stabili o parti di stabili, che offrono alloggio e servizi accessori in unità abitative arredate, costituite da uno o più locali, dotate di servizio autonomo di cucina.
  • Gli alberghi diffusi sono strutture ricettive caratterizzati dal fornire alloggi in stabili separati, vicini tra loro, ubicati per lo più in centri storici e, comunque, collocati a breve distanza da un edificio centrale nel quale sono offerti servizi di ricevimento, portineria e gli altri eventuali servizi accessori.
  • Le residenze d’epoca alberghiere sono le strutture ricettive alberghiere ubicate in complessi immobiliari di particolare pregio storico-architettonico, dotate di mobili e arredi d’epoca o di particolare livello artistico, idonee ad un’accoglienza altamente qualificata.
  • I bed and breakfast in forma imprenditoriale sono strutture ricettive a conduzione ed organizzazione familiare, gestite da privati in modo professionale, che forniscono alloggio e prima colazione utilizzando parti della stessa unità immobiliare purchè funzionalmente collegate e con spazi familiari condivisi.
  • Le residenze della salute (o beauty farm) sono esercizi alberghieri dotati di particolari strutture di tipo specialistico proprie del soggiorno finalizzato a cicli di trattamenti terapeutici, dietetici ed estetici.

Una volta analizzata la molteplicità di strutture che si può considerare di gestire, in particolare vorrei segnalare in questa occasione le caratteristiche necessarie per l’apertura di un Bed and Breakfast e direi che è anche probabilmente la forma più semplice di gestione alberghiera

Al momento l’attività di bed and breakfast non è ancora considerata un lavoro a tutti gli effetti e questo vuol dire che non dovremo aprire nessuna Partita Iva e non è necessario iscriversi alla Camera di Commercio.
Ma viene imposto di non esercitare l’attività per 3 mesi l’anno (anche non consecutivi) e di poter mettere a disposizione degli ospiti un massimo di 3 camere per un totale di 6 posti letto.
Se avete intenzione di affittare più camere per 12 mesi l’anno dovete allora aprire un affittacamere.

L’affittacamere, a differenza del bed and breakfast, necessita però dell’apertura di una Partita Iva ed è considerato a tutti gli effetti un’attività lavorativa.

Le camere devono avere una superficie minima di 8 mq in singola e tra i 20/24 mq in doppia/tripla e corredate di tutti i comfort previsti per una camera standard.

Il bagno : Non è previsto l’uso di un bagno privato per gli ospiti, ma in condivisione e anche questo dotato di tutti i servizi (incluso doccia/vasca).

Chi decide di aprire un bed and breakfast deve essere il proprietario o comproprietario dell’appartamento e deve avere la residenza lì. 
Se l’appartamento in cui risiedete è in affitto e non siete i proprietari allora dovrete fornirvi di un foglio (chiamato “Atto di Assenso) dove il proprietario vi darà il consenso a svolgere l’attività di b&b.

  • Come ultima cosa, da verificare che l’impiantistica e la struttura siano conformi alle leggi vigenti e che il regolamento del condominio non precluda l’apertura di esercizi di Bed and Breakfast.
  • Seppur non obbligatorio, non sottovalutate l’importanza di offrire una buona prima colazione ai vostri ospiti per varie ragioni

Un modo per fidelizzare il vostro ospite affinchè vi scelga la prossima volta che tornerete non è solo l’ambiente familiare per cui probabilmente vi ha scelto, o la buona posizione in cui siete ubicati, ma anche trovare un buon aiuto nel visitare la città, l’indicazione di una serie di locali non “da turisti” ma magari caratteristici e di sicuro impatto in cui poter magari usufruire di un trattamento migliore grazie ad una convenzione previamente stipulata.

Nel form di registrazione cliente, inserire una riga dove richiedere al cliente i suoi dati email per poterlo raggiungere per offerte, promozioni o quant’altro…
Anche se non dotati di un apposito programma, si può comunque creare un database con gli strumenti che abbiamo in possesso, quali excel o anche word…
Sarà così possibile per voi avviare e mantenere viva una campagna marketing finalizzata ai clienti che vi hanno conosciuto e gradirebbero continuare a seguirvi e ricevere notizie o inviti…

Naturalmente, ricordatevi che oltre all’aspetto umano del “fare e saper fare” deve esserci anche un buon servizio di pulizia con cambio biancheria almeno ogni 3/4 giorni.

Che altro???
Ma sì certo, Be sociable !

Non trascurate l’aspetto Web : grazie all’uso di foto ed immagini, possiamo presentare la nostra struttura nel migliore dei modi e dimostr
are di essere sempre presenti, nel reale come nel virtuale…
Io perlomeno la penso così…

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.