Vacanze in famiglia: cambiano le mete e le abitudini di viaggio

Prima di staccare per la pausa estiva, dedichiamo questo spazio ad un interessante contributo da parte di un’amica – Guest Blogger per l’occasione!

Elisa è un operatrice nel settore turistico ma soprattutto appassionata di viaggi. Gira in lungo e largo dall’età di 14 anni. La sua meta preferita è la Russia, appassionata qual’è della Lingua e della cultura del luogo. Ha vissuto per diversi anni nel Regno Unito prima di tornare in Italia definitivamente … per amore!

Buona Lettura!

Sempre più operatori del settore turistico prestano attenzione alle necessità di chi viaggia con bambini, come nel caso di Meridiana che realizza una guida di supporto alle famiglie.

Tempo di vacanze e di meritato relax. La scelta del dove andare è probabilmente già stata fatta, il volo prenotato e ora si aspetta solamente l’arrivo del tanto agognato primo giorno di ferie per partire.

Le vacanze passate erano semplici, immediate: zaino in spalla, macchina fotografica al collo e si partiva, in due o in gruppo, verso nuove mete da esplorare.

Oggi le necessità sono cambiate e l’organizzazione richiede maggior tempo. Allo zaino in spalla è stato sostituito il passeggino, al posto della macchina fotografica al collo (comunque custodita nel bagaglio a mano) ora parliamo di bimbo in braccio! Le valigie sono aumentate e sono diventate più pesanti ma l’emozione di partire in tre non ha prezzo.

Il viaggio verso la nostra destinazione però può presentare qualche ostacolo, soprattutto se si sceglie di viaggiare in aereo. I bambini, si sa, possono stancarsi durante le lunghe attese, fare i capricci.

Per questo motivo spesso il momento del viaggio può risultare particolarmente stressante per noi genitori.

Accolgo quindi con molto piacere le iniziative portate avanti da compagnie di viaggio e strutture turistiche volte a supportarci in tal senso. È infatti evidente come negli ultimi anni gli operatori del settore abbiano iniziato a porre una particolare attenzione alle esigenze delle famiglie viaggiatrici.

Meridiana-Bambini-tra-le-nuvoleRecentemente, ad esempio, sono rimasta piacevolmente colpita dalla guida realizzata dalla compagnia aerea Meridiana per l’estate 2014, contenente consigli utili per viaggiare con i bambini, informazioni circa documenti necessari, cose cui pensare e da non dimenticare.

La guida, che è possibile scaricare e conservare, mi è sembrata particolarmente ricca e interessante e mi sono riconosciuta in diversi dei consigli alle mamme su come intrattenere il proprio bambino in aeroporto o a bordo dell’aereo!

Il documento contiene inoltre informazioni dettagliate su quelli che possono essere considerati alcuni degli aeroporti “baby friendly” in Italia e in Europa ed è ricco di suggerimenti volti a rendere il momento del viaggio un’esperienza piacevole tanto per i bambini quanto per noi genitori!
Ben vengano iniziative così, che ci fanno sentire “accompagnati” lungo tutto il nostro viaggio, dal momento in cui usciamo dalla porta di casa fino all’arrivo nel luogo scelto per trascorrere le vacanze.

 

Luisa Rellini

<p>Mi chiamo Luisa ed ho aperto questo Blog per scrivere di Ospitalità, Viaggi e Turismo.<br />
Lavoro nel settore turistico alberghiero dal 2003 e nel tempo ho aggiunto conoscenze di Social networking e blogging.<br />
In co-gestione o esclusiva curo l’area Booking, Customer care e Social networking per conto di strutture ricettive alberghiere ed extralberghiere.</p>

Rispondi