Quanto è importante l’e-commerce per il tuo business?

Parliamo sempre di commercio elettronico, di come apparire nel modo migliore, di cosa fare per differenziare la nostra offerta rispetto alla concorrenza, di come monitorare la nostra visibilità e posizionamento online attraverso i vari tool digitali spesso in versione free a nostra disposizione per apparire nelle prime pagine sui motori di ricerca…ma tutto questo è come dire che oggigiorno il nostro business, qualunque sia il comparto economico del quale facciamo parte, è strettamente legato al mondo dell’ E-Commerce e se da un lato questa è un’incredibile chance dall’altro dobbiamo ammettere quanto sia impegnativo apparire quanto più spesso possibile per non perdere il treno…o no?
Penso che in tutto occorra metterci impegno e molta costanza…e non smettere mai di guardarsi attorno per trovare nuove idee creative o farsi ispirare da qualcosa che non tutti utilizzano…L’e-commerce in Italia nel 2009 aveva un valore stimato di ben 10 Miliardi di €, non male direi specie per tutte quelle attività che commercializzano i loro prodotti o servizi e che aumentano in questo modo la loro offerta! I settori principali sui quali si è sviluppato sono il tempo libero, il turismo (al 35%) ed i vari apparati facenti parte dell’ IT e telefonia mobile.
Il termine ha subito delle variazioni di utilizzo nel tempo : se nacque inizialmente a supporto delle transazioni commerciali online nel corso del tempo si è aggiunta la funzione sempre più comune di acquisto di beni o servizi via Web attraverso server sicuri (riconoscibili per l’estensione https).
A parte le varie tipologie di commercio elettronico, di cui non starò qui a scrivere, il segreto del successo di questo tipo di business sta in un insieme di fattori ispiranti per il cliente finale quali per esempio :
– curiosità ed interesse nel cercare il servizio o prodotto desiderato,
– motivazione, 
– sicurezza e fiducia ispirata dal venditore o retailer,
– aspettative corrispondenti al prodotto o servizio cercato,
– influenza dei Social Network,
– perfetta conoscenza del Web e motori di ricerca per navigare liberamente da una parte all’altra del web
– esperienza nell’acquistare online (tramite i sistemi più comuni…carte di credito, paypal etc).

Contrariamente a quanti molti credono, non sempre i Social Network portano a conversioni : ci danno visibilità, ci rendono più facilmente contattabili ed in qualche modo “simpatici”, ci danno l’occasione di far conoscere la nostra attività attraverso immagini, video e riprese in tempo reale di situazioni quotidiane, possiamo esprimere le nostre idee e gusti ed allo stesso tempo ascoltare le opinioni dei nostri fan ed interagire con loro coinvolgendo in contemporanea anche gli altri facenti parte del nostro giro…ma se desideriamo aumentare il nostro giro d’affari o proporre preventivi o special deals dobbiamo valutare il canale migliore per il nostro business che ci dia maggiori possibilità di produrre qualcosa…ma come sempre si dice, tutto è opinabile ed assolutamente soggettivo 🙂
Se lavorate infatti con Siti di E-commerce avrete notato come il potere di conversione sia nettamente superiore rispetto alle nostre faccine espresse online, per una questione di maggiore fiducia riposta in quel canale e nella affidabilità di uso al momento di confermare un acquisto o conferma prenotazione ed utilizzare il metodo della transazione online sicuro.  
A tutto ciò potrei magari aggiungere solo il fatto che basandosi su questo sistema di vendita, il cliente potenziale potrebbe magari non sentirsi sufficientemente “coccolato” o lusingato perchè solo davanti ad uno schermo…e noi, a nostra volta, siamo svantaggiati nel non poter cogliere le motivazioni che spingono il cliente alla scelta finale.
Ma anche in questo caso, si può ovviare : già perchè non tutti ma alcuni canali si sono dotati di una applicazione di chat per e-commerce. 
Basta integrarla e così ogni volta che un visitatore entrerà nella vostra pagina, Tac…sarà per voi subito rilevabile e quindi contattabile “Do you need help? Can I help you?
Ora, vi chiederete…ma che effetti può avere? Positivi? O il cliente potenziale si sentirà spiato e quindi inibito a proseguire la visita di quella pagina?
Io penso che dato che ognuno di noi è assolutamente diverso dall’altro, se alcuni possono sentirsi infastiditi, in altri magari può destare o meglio aumentare la curiosità di saperne di più…
Dato che l’ho sperimentato in prima persona, penso che anche questo rientri in una di quelle situazioni psicologiche raggruppabili nelle tecniche di PNL.
Più che fastidio, può essere un modo per velocizzare la vostra ricerca ed entrare subito in contatto con un operatore del Customer care che capendo meglio attraverso la chat che tipo/a siete, potrà guidarvi verso l’acquisto… 
Che ne pensate?
 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.