Il Turismo in Italia visto dal settore extralberghiero

Il Turismo in Italia visto dal settore extralberghiero

Il Turismo in Italia visto dal settore extralberghiero – mai come in questa occasione merita una forte menzione.

I leader del turismo extralberghiero – Sweetguest, Altido, Italianway e Wonderful Italy – uniti per far sentire la loro voce contro la comunicazione negativa e fortemente influenzante legata al Covid-19, epidemia anche nota come Coronavirus.

Tutto il mondo dell’accoglienza extra-alberghiera nelle sue tante forme di modelli di business che si sono creati nel corso degli ultimi anni, produce un impatto sulla vita economica, culturale e sociale dei quartieri, città e dei territori dove gli ospiti soggiornano usufruendo di vari servizi complementari legati ai trasporti, tour, shopping, ristorazione, degustazioni eno-gastronomiche ecc

Il problema maggiormente riscontrato da queste attività di gestione affitti brevi, in maggioranza startup, è quello di non volersi fermare ma continuare a creare ricavi per sè ed i propri collaboratori, mantenendo la buona reputazione acquisita nel corso degli anni.

La richiesta posta alle parti interessate – locali ed a livello nazionale – è dunque quella di prevedere quanto prima possibile misure a supporto e sostegno dell’intero comparto turistico.

Ciò che ci aspettiamo è che l’Italia riparta senza esitazioni, combinando le giuste misure precauzionali e di limitazione del contagio ma anche che la gestione della comunicazione venga tenuta sotto controllo laddove questa abbia avuto toni eccessivi, mostrando l’Italia come un Paese debole e disorganizzato al punto da bloccare il passaggio dei viaggiatori in entrata o uscita e inibendone quindi la scelta di un soggiorno per non dover poi affrontare una messa in quarantena di 14 giorni.

Il Turismo in Italia rappresenta una risorsa economica rilevante e fortemente proficua, sia alberghiera che extralberghiera. Porre le condizioni per aumentare il numero di disdette e cancellazioni è certamente contro-producente per tutti gli operatori professionali che da Nord a Sud del Paese si adoperano con generosità e passione.

Mai come in questa occasione riteniamo che sia importante non perdersi d’animo ma agire con forza, coraggio e la corretta comunicazione volta a ripristinare la buona immagine del nostro Paese di cui periodicamente tratto. Che ne pensate?

Follow me
Latest posts by Luisa Rellini (see all)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.