Fiere del Turismo Austria – quali preferire?

Fiere del Turismo Austria – quali preferire?

Fiere del Turismo Austria : quali preferire?

Merita prima fare qualche considerazione perchè si tende a privilegiare forse altre fiere del turismo in Italia o altri Paesi europei. Chi opta per il mercato austriaco ha già in qualche modo puntato su una mirata profilazione : un modo saggio di conoscere e farsi conoscere.

L’Austria è un Paese facile da raggiungere sia in auto sia con mezzi pubblici (treno, aereo), molto ben organizzato ed efficiente. La prima volta che andai risale al Dicembre 1993-94… fantastico impatto!

Le fiere del turismo pensate in Austria sono in genere di modeste dimensioni (rispetto ad altre in Germania o la stessa Italia), sia per superficie espositiva sia anche per numero di espositori e visitatori, con maggior rilevanza nazionale e poi internazionale.

Le fiere austriache si distinguono per la presenza di produttori e commercianti tra gli espositori.

Relativamente alle fiere multisettoriali aperte al pubblico, spesso viene consentito ai commercianti di vendere i propri prodotti direttamente in fiera.

In lista propongo una serie di esposizioni che potrebbero fare al caso vostro, organizzate oltre le più note città di Vienna e Salisburgo.

Per visitare svariate fiere internazionali a Klagenfurt, potete dare un’occhiata alla proposta del gruppo intermediario veneto Turismosrl

Klagenfurt ha come bacino di utenza l’Austria del Sud, la Slovenia e il Nordest italiano.

Altre proposte interessanti sono presenti nella città di Dornbirn, al seguente link

Dornbirn sfrutta la vicinanza strategica con Svizzera, Liechtenstein e la Germania.

I due poli fieristici si caratterizzano per tradizione e qualità, proponendo numeri importanti di visitatori a fronte di investimenti alla portata di tutti, inferiori rispetto a quelli richiesti per poli fieristici principali. Ambedue le piattaforme fieristiche sono indicate sia per gli esperti (per non lasciare scoperte fasce di mercato), ma anche come “entry level” per chi si affaccia per la prima volta all’estero. In questo caso è fondamentale la consulenza completa che avviene in italiano.

Proporre qualcosa di alternativo alle solite manifestazioni molto più appariscenti ed inflazionate può rappresentare una occasione nuova per creare quella giusta intermediazione. Che ne pensate?

Follow me

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.