Content Marketing : il potere delle parole giuste

Il nostro punto di vista in tema di Ospitalità, Viaggi e Turismo - Consulenza turistica e Booking online

Content Marketing : il potere delle parole giuste

Content marketing – Eccomi qui, dopo qualche giorno di latitanza, a scrivere di un nuovo argomento di cui però un pò tutti ormai mastichiamo le basi…o almeno credo.
In occasione infatti del Web in Tourism tenutosi a Milano in data 11 Giugno, ho pensato di raccontare un pò come ho trovato l’evento e quali sono stati i punti di particolare interesse!
Come si può anche capire dal titolo, la mia partecipazione non è stata di certo casuale ma mirata alle tematiche da affrontare e discutere il Content Marketing, Social Media e gestione visibilità, Web reputation & mobile per acquisire e coltivare i propri clienti! 
Ora, il punto è : niente di nuovo ma invece io penso che non sia tanto lo svelare sempre e solo argomenti inediti ma anche utilizzare argomenti ormai trendy e di uso comune e rielabolarli secondo i propri punti di vista…solo così scoprirete sempre qualcosa di diverso rispetto a ciò che già conoscevate…
Alla base però di tutto c’è sempre e solo il modo che ognuno di noi ha di elaborare il mare di informazioni che gestisce quotidianamente in modo da renderle interessanti – rilevanti – credibili
I contenuti che si sviluppano sono quelli che poi alla fine ci rendono gradevoli e possono distinguerci dalla massa, il motivo principe per cui si possa essere preferiti rispetto ai mille altri che vorrebbero porsi all’apice.
I contenuti ma anche la qualità dei contenuti che produciamo periodicamente, perchè ogni nostro articolo o lavoro risulti sempre diverso e speciale rispetto a tutto il resto che è già presente…mica sempre facile direte voi, eh?
Il Content Marketing deve avere un effetto pull, ovvero il potere di attirare l’attenzione su di noi che è poi anche il motivo fondamentale percui ci presentiamo. Ma anche sapere o capire quando è arrivato il momento di curare la propria immagine al di fuori del Web
Come produrre contenuti possibilmente sempre di successo? Basandoci sulla condivisione ed il consenso che riceviamo in base a ciò che presentiamo : se vogliamo capire cosa e perchè si viene seguiti bisogna anche sviluppare una certa sensibilità nel capire cosa coinvolge maggiornemente…
Domanda : quanto ritenete siano importanti le campagne di email marketing? Avete in programma di attuarne in breve? Quale sarebbe il vostro obiettivo principale? 
Avete mai pensato di creare campagne ad hoc via mobile? Ormai siamo talmente bombardati da nuovi apparati ed apps per smartphones, tablet e quant’altro che potremmo anche considerare di diversificare la nostra offerta per aumentare la nostra visibilità…
E quando aprite una pagina su Facebook…avete mai pensato quale sia il vostro scopo principale? Credete veramente che da fan si possa arrivare alla conversione in potenziali clienti?
Produciamo testi di valore ma ricordiamoci sempre di aggiungere immagini…un’immagine vale più di 1000 parole, attira immediatamente e provoca un’emozione (mentre solo il testo risulta sterile…).
Ma che fare o come porsi nella scelta delle immagini? Attenzione a ciò che il nostro mitico Google ci offre, perchè se da un lato alcune foto sono di dominio pubblico (non tutte perchè ci sono vari trucchetti per la tracciabilità e firma digitale delle foto che si pubblicano) dall’altro sono sempre immagini utilizzate più volte…e ahimè capita…
Impostiamo un piano editoriale, frequenza dei post per giorni / settimana…scelta degli argomenti…obiettivi…
E per concludere questa bella giornata, non poteva certo mancare il grande quanto temuto Tripadvisor.
Non si ferma alle sole recensioni ma anzi offre anche tanti altri servizi, basandosi su ciò che il viaggio rappresenta : un insieme di emozioni ed esperienze nella location prescelta, il semplice lodging non è più sufficiente perchè in fondo se ci pensiamo tutti noi desideriamo trarre il massimo dai giorni che spendiamo in una destinazione per noi nuova o quasi !  
L’utilizzo di un portale come Tripadvisor ci dà la possibilità non solo di essere attaccato dal solito cliente magari un pò frustrato o generalmente insoddisfatto del servizio ricevuto o delle aspettative non pienamente colmate, ma anche una grande visibilità e quindi possibilità di essere contattabili e prenotabili, di presentarci al grande pubblico nel bene o nel male.
Consideriamo poi che statisticamente il 70% delle recensioni sono generalmente positive e quindi possiamo anche sopportare o meglio imparare a gestire quel potenziale 30% di clienti che non hanno apprezzato il nostro prodotto!
Il poter convertire i fan e followers in potenziali clienti e testimonial è a mio avviso (ma non solo mio immagino) una enorme risorsa che merita di essere sfruttata al massimo senza temere nulla e nessuno.
Anzi dall’eventuale complaint possiamo imparare tanto e non solo difenderci ma anzi proporci come i migliori gestori della reputazione e credibilità del nostro prodotto e servizio sia per il cliente deluso ma soprattutto per tutti gli altri che visiteranno la nostra pagina e leggeranno i commenti presenti…
Perchè si possa parlare di vero marketing, dobbiamo imparare a mettere il nostro cliente al centro dell’attenzione. Marketing = 1 to 1
E sì diciamolo…una giornata intensa quanto produttiva e densa di contenuti molto utili per il nostro lavoro!
Non perdetevi allora il prossimo evento del WHR, a Milano il 27 Giugno…ne sentirete delle belle 🙂

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

This website stores some user agent data. These data are used to provide a more personalized experience and to track your whereabouts around our website in compliance with the European General Data Protection Regulation. If you decide to opt-out of any future tracking, a cookie will be set up in your browser to remember this choice for one year. I Agree, Deny
590