Come scegliere un Resident manager?

Come scegliere un Resident manager e con quali caratteristiche umane e professionali?

Recentemente mi è stata posta questa domanda ed allora ho pensato di buttare giù qualche considerazione… Già in passato scrissi un articolo in merito, ovvero sulle specifiche competenze di un Resident manager che ritengo siano necessarie per ricoprire un ruolo di responsabilità.

Ma le caratteristiche umane? Perchè sono secondo voi così importanti?

Dal mio punto di vista, la figura di un Resident manager è di supporto alla Direzione sia nella buona gestione di una struttura alberghiera (magari anche extralberghiera se di medie o grandi dimensioni), sia nella scelta delle Risorse umane. Caratteristiche umane utili affinchè sappia avere oltre l’autorità riconosciutagli dalla Direzione anche l’autorevolezza ricevuta dal suo Team…

Credo che questo valga anche per una figura alla ricerca di una nuova sfida professionale :

  • quanti anni di esperienza,
  • sviluppati presso quale tipo di struttura (annuale o stagionale)
  • di quale categoria e dimensioni
  • quanto ampio e professionale il Team con il quale relazionarsi
  • Alla ricerca di quali caratteristiche nei potenziali candidati

Il Resident manager è una figura di rilievo per una struttura alberghiera, in quanto assiste la proprietà o General manager nella buona e proficua conduzione della struttura in cui si trova.

Tra le tante responsabilità che sono a suo carico, ricordiamo :

  • Assiste il General manager nella gestione hotel
  • Segue le questioni finanziarie dell’hotel, inclusi i previsionali di budget ed il personale addetto
  • Imposta un buon modello di eccellenza del servizio
  • Addestra il personale affinchè soddisfino i requisiti standard del servizio
  • Prepara piani dettagliati di marketing e vendita
  • Affronta potenziali problemi di sicurezza e rischi per la sicurezza
  • Deve essere dotato del c.d. problem solving relativamente a problemi legati agli ospiti, dipendenti o struttura

Può rispondere al General manager se dividono i compiti di gestione alberghiera o direttamente alla proprietà, ad una società di gestione o consiglio di amministrazione.

Titoli di studio

Considerato i compiti che dovrà svolgere, si presume che abbia una buona istruzione come un diploma in gestione dell’ospitalità o Master specializzanti e molta esperienza nel settore.

Oltre alle competenze, grande flessibilità e disponibilità oraria, il resident manager deve anche disporre di ottima comunicazione, saper lavorare sia autonomamente sia in Team (non è bello essere coinvolti e motivati per un obiettivo comune?), ottimo problem solving, forte autonomia decisionale anche sotto pressione ed anche a costo di commettere un errore (come d’altronde è umano che sia), ottime capacità relazionali per essere ascoltato, stimato, apprezzato e mai messo in discussione per ciò che trasmette ai suoi collaboratori.

Diciamo sempre che il personale della Reception è la prima figura che si incontra e l’ultima che si saluta ma allora non vi sembra che si possa anche capire la qualità della gestione dal comportamento del personale?

In tutti i documenti che ho letto per esprimere un concetto chiaro e trasparente, è stato forse scordato di aggiungere una piccola postilla :

Il vero Leader è colui che si ama per ciò che pensa, dice e fa in qualsiasi momento senza che mai si possa avere dubbi di risolutezza o comportamento. Essere Leader significa anche essere una persona piacevole, positiva, open mind, con il sorriso sulle labbra anche quando vorresti mordere.

Che ne pensate?

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.