Bit 2014 : Perchè chi si occupa di viaggi, sa che è importante specie il ritorno!

Il nostro punto di vista in tema di Ospitalità, Viaggi e Turismo - Consulenza turistica e Booking online

Bit 2014 : Perchè chi si occupa di viaggi, sa che è importante specie il ritorno!

Quest’anno per la prima volta ho avuto l’ispirazione e curiosità di partecipare alla Fiera B2B Bit 2014 a Fieramilano ritenuta non sempre e non da tutti una delle principali Fiere del settore Travel and Tourism. In corso dal 13 al 15 Febbraio 2014, quest’anno si apre in una situazione economica caratterizzata secondo statistiche da segnali di rilancio a livello internazionale.

Secondo le previsioni dell’ UNWTO (Organizzazione per il Turismo delle Nazioni Unite), la difficile fase economica non ha frenato il Turismo mondiale ma anzi nel 2013 si è superata la soglia del miliardo di arrivi (1,087 ) con un incremento pari al 5%. Tra i Paesi maggiormente presenti, vediamo in testa il Sudest asiatico (+10%), Europa Centrale e dell’Est (+7%), Nord Africa (+6%), Europa meridionale e mediterranea (+6%).  Sempre secondo le stime dell’ UNWTO, questo 2014 registrerà un ulteriore incremento di presenze, pari al 4-5% (Source :adnkronos)

L’aver incontrato tanta gente come visitatore o espositore mi ha fatto riflettere su quanto sia importante partecipare ad eventi di una certa rilevanza sia per scambio opinioni, esperienze, biglietto da visita, valutazioni generali sia per avere la chance di presenziare ai seminari regolarmente organizzati che possono essere un ulteriore aggiornamento.

L’unico rammarico è di aver dedicato all’evento solo la giornata di apertura, il 13 Febbraio, mentre  meritava di essere visitata anche il giorno successivo. Al Business Village era allestita la Travel Training Room e proprio il 13 erano in programma 2 eventi interessanti dei quali mi è piaciuto in particolare il primo, presentato dal Team Yahoo e dedicato al Tourism & Travel Marketing trends, ovvero l’importanza di coccolare il viaggiatore online per massimizzare l’opportunità di vendita. Ciò che ancora una volta è stato ribadito quanto ormai il turista, Italiano o meno, dedichi sempre più tempo alla ricerca della sua destinazione online (61%), si avvalga del passaparola di amici parenti e conoscenti (49%), decida attraverso le promo su riviste (27%) o TV (24%).

Seppur l’indagine fosse rivolta in particolare sul comportamento del turista Italiano, è apparso come sia importante in fase decisionale leggere una recensione positiva di un altro digital tourist relativa ad un hotel e/o compagnia aerea (72%).

Ciò che desta attenzione, interesse e successivo desiderio (fino all’ acquisizione finale di quel prodotto o servizio) pare siano proprio le immagini che devono essere sufficientemente esaurienti nella visualizzazione, con una buona risoluzione e sappiano rappresentare la struttura nei minimi dettagli dell’interno ed esterno…

Dunque, considerando che l’Italia risulta essere 3° Paese europeo per diffusione di mobile device (dopo Spagna e UK) penso proprio che bisognerà correre ai ripari e seguire in modo sempre più attento e responsive le tendenze di mercato per far sì che non  si perda neanche una qualche chance…

Devo dire che io per prima rientro tra quei viaggiatori che sceglie e prenota online, che usa tablet o smartphone e che è fortemente condizionato dalle recensioni positive della struttura prescelta e dal savoir-faire dell’operatore che mi risponde per telefono o email…Perchè è come se psicologicamente si capisse con chi si avrà a che fare e che tipo di cura ed attenzione al cliente si troverà…

Ma credetemi quando affermo con certezza che lavorare nel settore turistico-alberghiero se può dare le sue soddisfazioni dall’altro è anche molto impegnativo per svariati motivi : adeguamento alle tendenze di mercato (restare sempre aggiornati), seguire il comportamento della concorrenza, capire i desideri del nostro potenziale cliente, scegliere l’offerta giusta per il cliente che ci appare in quel momento ecc ecc

Di Social Media Strategy, il 2° intervento si è ragionato tante altre volte quindi stavolta passerò la palla…

Per terminare la giornata, un bell’impatto con lo Stand sul Giappone e la loro meravigliosa offerta di sakè…credetemi quando dico che eravamo in tanti a sorseggiare e scherzare con delle persone deliziose, cordialissime e poco importa se comunicare in Inglese o what else? Arigato 🙂

Alla prossima!

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

This website stores some user agent data. These data are used to provide a more personalized experience and to track your whereabouts around our website in compliance with the European General Data Protection Regulation. If you decide to opt-out of any future tracking, a cookie will be set up in your browser to remember this choice for one year. I Agree, Deny
664